L'anima di Ilsie n° 44

Le letture del 2017

E' giunto il momento di un nuovo inizio ed io non potrei esserne più felice. Quello appena passato è stato un anno faticoso, a tratti bellissimo e a tratti terribile e sento proprio il bisogno di dare aria nuova alla mia vita, azzerare tutto e ricominciare. Come molti di voi hanno visto quest'anno, avevo stabilito a gennaio 2016 una lista di libri per tutto l'anno. La cosa ha anche funzionato abbastanza bene, ma quest'anno voglio provare ad usare una formula un po' più flessibile, in modo tale da avere anche spazio per l'improvvisazione. Ho fatto sì una lista di libri che ho già in casa e che vorrei leggere quest'anno, ma ne ho scelti di meno rispetto all'anno scorso, ovvero 30 invece che 40. Questo perché voglio lasciarmi lo spazio per poter iniziare anche letture d'istinto che non posso programmare fin da ora. In questo post troverete quindi l'elenco delle mie letture certe, ma sicuramente so già che leggerò molti altri libri - o almeno lo spero. Un'altra decisione che ho preso è stata quella di non partecipare nel 2017 a sfide di lettura. Sono stata felice di averlo fatto nel 2016, ma per il momento non ne sento né il desiderio né il bisogno, anzi voglio proprio poter decidere in tutta tranquillità le mie letture volta per volta.


Arrivando subito al sodo, ecco le mie 30 letture prefissate per questo 2017! Come l'anno scorso mi sono messa l'obiettivo di continuare a sfoltire la lista delle serie/saghe mai terminate. E come nel 2016 ho concluso la Trilogia dei Lungavista e la serie di Guida galattica per autostoppisti, quest'anno mi ributterò sul Ciclo dell'Eredità, in sospeso ormai da troppo tempo. Ne scelto solo una, perché i quattro romanzi sono dei mattoni assurdi e so che mi porteranno via un sacco di tempo. Ma vediamo nel dettaglio la lista:
  • Eragon di Christopher Paolini (rilettura);
  • Eldest di Christopher Paolini (rilettura);
  • Brisingr di Christopher Paolini;
  • Inheritance di Christopher Paolini;
  • L'anello di Salomone di Jonathan Stroud;
  • L'amuleto di Samarcanda di Jonathan Stroud;
  • L'occhio del golem di Jonathan Stroud;
  • La porta di Tolomeo di Jonathan Stroud;
  • La macchia umana di Philip Roth;
  • La versione di Barney di Mordecai Richler;
  • Ulisse di James Joyce;
  • Ivahnoe di Walter Scott;
  • LaRose di Louise Erdrich;
  • L’isola del tesoro di Robert L. Stevenson;
  • Buona apocalisse a tutti! di Terry Pratchett e Neil Gaiman;
  • Non lasciarmi di Kazuo Ishiguro;
  • Gli anni della leggerezza di Elizabeth Jane Howard;
  • Le correzioni di Jonathan Franzen;
  • Eccomi di Jonathan Safran Foer;
  • La porta di Magda Szabò;
  • Lessico famigliare di Natalia Ginzburg;
  • La bellezza delle cose fragili Taiye Selasi;
  • Il grande quaderno di Agota Kristof;
  • La prova di Agota Kristof;
  • La terza menzogna di Agota Kristof;
  • Il grande Gatsby di Francis Scott Fitzgerald;
  • La caverna di Josè Saramago;
  • Il vangelo secondo Gesù Cristo di José Saramago;
  • Il giovane Holden di J. D. Salinger;
  • La corona di fuoco di Sarah J. Maas.
Sono molto contenta di questa lista e vorrei leggerli tutti il prima possibile. Da oggi toglierò la lista dell'anno scorso e potrete vedere questa al suo posto nella solita pagina del menù. Sono curiosa di sapere delle vostre letture, di come pensate di gestire questo nuovo anno. Vi ringrazio per avermi letto e vi abbraccio.