17 giugno 2015

L'anima di Ilsie n°7

Un grazie enorme ad ognuno di voi (e le letture dell'estate)

Le 1500 visualizzazioni mi hanno fatto riflettere su quello che voglio condividere da ora in poi. Quindi ho deciso di elencarvi alcuni libri che mi sono stati regalati oppure che io ho comprato in un impeto di ispirazione, ma che non ho ancora avuto il tempo e la voglia di leggere. Ve ne propongo un po' e ho deciso che prenderò in mano quest'estate (e magari in un futuro recensirò) quelli che voterete di più nei commenti. Se l'avete letto oppure se che ne faccia una recensione o esprima un parere, segnalatelo qui sotto e vedrò di affrontarli, l'unica cosa che vi chiedo è: NIENTE SPOILER, THANKS!

14 giugno 2015

Recensione di Giugno

Ubik di Philip K. Dick, ovvero leggere questo libro è come vedere un film

(Ubik)

Vi prego, dal titolo non pensate male, nel corso della recensione vedrò di spiegarmi a dovere. Leggere un libro è tutta un'altra cosa rispetto a vedere un film, ma il libro di cui parliamo è molto particolare. Tanto che prima di riuscire a finirlo, avevo provato già due o tre volte a leggerlo, ma al primo capitolo l'avevo sempre abbandonato. Ma partiamo dal principio.

11 giugno 2015

L'anima di Ilsie n°6

Tiriamo in ballo Calvino e parliamo di progetti

Scrivo oggi, come avevo annunciato nell'ultima recensione, per parlarvi della nuova rubrica: Perché leggere i classici. Era da tempo che volevo iniziare ad ampliare il panorama del blog e a creare nuovi spazi, nuovi "format", ma per mancanza di tempo non ho ancora la possibilità di attuare i progetti in cantiere. Per cui sono stata molto contenta quando ho realizzato, scrivendo la recensione di Germinale che poteva diventare una nuova area del blog in modo molto semplice, dove poter parlare dei pilastri della letteratura mondiale. Però, per strutturare bene qualche il progetto, è necessario dare qualche linea guida alla rubrica e partire dalla domanda: cosa sono i classici? Premetto che non ho ancora letto interamente il libro di Calvino, anche se è entrato prepotentemente nella mia lista delle letture future. Per scrivere il post di oggi mi baso solo su uno degli articoli contenuti nel libro, chiamato "Italiani, vi esorto ai classici" (pp. 58-68), dove Calvino dà quattordici definizione di cos'è un classico; devo dire che il suo articolo è sufficiente per capire l'intero concetto, non è necessario aggiungere nulla, data la completezza e la chiarezza del suo ragionamento. Tuttavia, come ho fatto ovunque in questo blog, voglio mostrarvi ciò che per me è più importante e significativo e perché ritengo che sia giusto creare una rubrica apposta per parlarne.

5 giugno 2015

Perché leggere i classici

Germinale di Emile Zola, ovvero lotte che attraversano la Storia

(Germinal)

Ecco, mi ero posta una data per la pubblicazione della Recensione di Giugno e l'ho rispettata. Quasi mi commuovo. Però sono riuscita comunque a scombinare le carte, perché altrimenti non sono contenta.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...