20 gennaio 2017

L'anima di Ilsie n° 45

La mia libreria sta collassando

A Ottobre 2016 ho comprato due librerie Billy all'Ikea da sistemare nella casa nuova. Il risultato finale è stato che quando ho terminato di svuotare gli scatoloni con dentro i miei libri, il 4/5 dello spazio era stato riempito, decisamente oltre le mie aspettative. Se a ciò aggiungiamo gli acquisti di natale e i regali ricevuti, capirete in fretta che quello stoico 1/5 rimanente sta lottando strenuamente, ma invano e presto esaurirò lo spazio disponibile. Da una parte devo dire che è bellissimo vedere la propria libreria piena, colorata, viva di tutte le storie che contiene e che ho amato. Dall'altra, terminare lo spazio nella libreria equivale ad evento gravissimo, un punto di non ritorno. Dove metterò i libri adesso? Ma non basta questo a farmi smettere di comprare libri, lo so in anticipo. E qualche modo per sistemarne sempre di più lo troverò sempre.



Al di là degli scherzi, devo dire che i regali ricevuti nell'ultima parte del 2016 e in questi primi giorni di 2017 sono a dir poco straordinari e sono convinta che per quest'anno le letture saranno davvero di alto livello. In particolare mi sono tolta uno sfizio bello grosso, realizzando uno dei miei più vecchi e venali sogni di lettrice: spendere in una botta 100 euro di libri, comprando ben sette titoli che desideravo ardentemente da tempo. E sono stata fortunata perché per questo ordine sono rimasta davvero soddisfatta dell'ottimo servizio di IBS, a differenza degli anni scorsi in cui c'era sempre qualcosa che mi lasciava un po' perplessa. In più se per natale ricevi una gift card della Feltrinelli, sai che sarà di certo un grande Natale e che potrai alleggerire allegramente la tua lista dei desideri. E' vero, tutti questi sono discorsi tremendamente commerciali. Ma se partiamo dal presupposto che ho intenzione di leggere tanto in questo 2017, allora il libro è un bene di consumo per il quale sono disposta ad investire i miei risparmi. Detto tutto ciò, arriviamo finalmente alla lista dei libri che sono entrati nella mia libreria nell'ultimo periodo:


  • Il giovane Holden di J.D. Salinger;
  • Point Lenana di Wu Ming 1 e Roberto Santachiara;
  • Eccomi di Jonathan Safran Foer;
  • Non lasciarmi di Kazuo Ishiguro;
  • LaRose di Louise Erdrich;
  • Andorra di Peter Cameron;
  • La macchia umana di Philip Roth;
  • Gli anni della leggerezza di Elizabeth Jane Howard;
  • Lo schiavista di Paul Beatty;
  • L'eleganza del riccio di Muriel Barbery;
  • Io e Mabel, ovvero l'arte della falconeria di Helen Macdonald;
  • Gilead di Marilynne Robinson;
  • La morte del padre di Karl Ove Knausgard;
  • Che tu sia per me il coltello di David Grossman.


Di questi acquisti ho già letto L'eleganza del riccio di Muriel Barbery anni fa, ma quella di allora era la copia di mia madre, per cui non ne avevo una mia. Ho deciso di comprarlo perché sicuramente sarà un libro che rileggerò data l'importanza che ha avuto per me: è uno dei romanzi più emotivamente coinvolgenti che io abbia mai letto e sebbene di fatti non ce ne siano molti, ma piuttosto lunghe riflessioni personali delle due protagoniste, è un libro che ho trovato straordinario dall'inizio alla fine e con uno stile di scrittura affascinante e ricco. E' uno di quei libri che definirei perfetti, senza pecche. 

Come nel 2016, anche durante il 2017 non pubblicherò troppi book haul come questo, al massimo 3 o 4, quindi il prossimo sarà sicuramente intorno a maggio, dopo il mio compleanno. Questo perché i book haul mi piacciono, mi ispirano anche parecchio, ma non voglio che prendano troppo spazio qui sul blog. Detto questo, vi invito a dirmi cosa ne pensate dei miei acquisti, a iscrivervi al blog se siete di passaggio per la prima volta, a dirmi la vostra e ad aiutarmi a crescere, se ne avete voglia. Io vi mando un bacione, vi abbraccio tutti e ci aggiorniamo presto, 

Ilsie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...