25 settembre 2015

L'anima di Ilsie n°14

Il primo autunno sul blog

Sono in arrivo le stagioni fredde ed io vorrei tanto tornare bambina e passare le mie giornate a leggere al caldo sotto il piumone. Ma purtroppo quei tempi sono ormai lontani quindi per leggere sono costretta a ritagliarmi degli spazi nella mia routine quotidiana. Ho completato finalmente le letture estive e devo dire di essere davvero contenta di aver mantenuto questa promessa che mi ero fatta: mi ha dato grandi soddisfazioni, ma soprattutto mi ha permesso di portare qui sul blog recensioni fresche e spontanee, frutto di letture appena concluse. E' stato un grande stimolo e sono decisa a rilanciare la stessa cosa anche per le prossime stagioni.

17 settembre 2015

Perché leggere i classici

Memorie di Adriano di Marguerite Yourcenar, ovvero l'onore di accompagnare un uomo nella sua vita

(Mèmoires d'Hadrien)

Ci ho messo anni a leggere questo libro, tre tentativi ed infine quasi venti giorni per finirlo. Mi è sempre stato difficile l’approccio, facevo abbastanza fatica ad ingranare e a farmi prendere dalla lettura. Tuttavia questa volta mi sono impuntata, ho iniziato con calma, ma ho perseverato fino alla fine, ed ora posso dire che ne è valsa assolutamente la pena. Memorie di Adriano non è un libro semplice da cominciare. Marguerite Yourcenar, è molto particolare come scrittrice: vi invito ad andarvi a leggere qualcosa della sua vita perché solo quella sembra un romanzo. Figlia di una famiglia molto benestante che le ha assicurato studi classici approfonditi - a cui lei ha risposto che viva passione per la sua precoce età - ha imparato il latino a dieci anni e a dodici il greco. Insomma, anche lei è un personaggio. Ha viaggiato molto seguendo il padre, si tratta in conclusione di una figura bizzarra e affascinante, assolutamente fuori dagli schemi del tempo.

9 settembre 2015

L'anima di Ilsie n°13

Cose a caso, aggiornamenti e book haul

4000 e più visualizzazioni, 27 iscritti, otto mesi di blog. Non so come esprimere la mia gratitudine per tutto quello che mi sta succedendo, per la ventata di coraggio e voglia di fare che sta fiorendo nella mia vita. E tutto per merito vostro, per voi che siete passati in questo spazio di web e avete letto ciò che ho scritto ed in particolar modo a quelli che hanno deciso di fermarsi, iscrivendovi e sostenendomi. Grazie davvero, a coloro che conosco, ma anche a coloro che non conosco per la fiducia: spero di intrattenere con voi dialoghi di valore e coltivare uno spazio che sia su misura per tutti.

1 settembre 2015

Recensione di Settembre

Qualcuno con cui correre di David Grossman, ovvero il momento esatto in cui qualcosa viene stravolto in maniera radicale

(Misheu Laruz Ito)

Ho cercato parecchie volte di pensare a come iniziare questa recensione. All'inizio era convinta che fosse uno dei libri più semplici di cui parlare, ma evidentemente mi sbagliavo. Non solo non riuscivo a fare un discorso che avesse un senso dall'inizio alla fine, ma erano anche passati quasi nove anni da quando avevo letto questo libro e sfogliandolo mi sono resa conto di non ricordarmelo. Così mi sono lanciata nuovamente nella lettura - cosa che faccio davvero di rado - e non è stato un errore: rileggere Qualcuno con cui correre è stata una riscoperta e il vivere di nuovo un'avventura straordinaria.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...