L'anima di Ilsie n° 27

Blog che mi piacciono

Ci tengo a fare questo post un po' atipico perché credo fermamente nel sostegno che ci si può dare tra blogger, nella diffusione di articoli e spazi che creano valore e meritano visibilità. In questi primi mesi del 2016 mi sono sentita profondamente orgogliosa della piccola comunità di lettori che si è riunita sul mio blog e sono grata a tutti quelli che dedicano il loro tempo a leggere ciò che scrive e a commentare. 


Tempo fa avevo consigliato a voi alcuni dei blog che mi piacevano di più, come per esempio Athenae noctua, La Casa del Gioco Perduto e Io, la letteratura e Chaplin. Oggi - e in futuro - voglio fare la stessa azione per altri tre blog che reputo molto belli e ben curati, al di là del numero degli iscritti e delle visualizzazioni, semplicemente perché sento di voler far conoscere questi spazi. Purtroppo io ho il difetto che non lascio tanti commenti, o almeno non quanto vorrei. Non per cattiveria, ma per mancanza di tempo, buona grazia se riesco a leggere gli articoli. Quindi mi sembra giusto rifarmi un po' in questo modo, nell'attesa di poter dedicare maggiori energie in futuro qui su Internet. Il primo blog di cui vi vado a parlare è il blog Otiumentis: bellissime letture, bellissime recensioni, credo che sia un blog che possa dare tanto e che sia davvero interessante da sfogliare. Insomma, merita di essere visitato. Il secondo è il blog di Julia J. intitolato Tanto non importa, dall'impronta classica e dai contenuti davvero accurati. Adoro le sue rubriche, sta pubblicando riassunti molto ben fatti dei canti dell'Iliade, oltre che un percorso a puntate su Shakespeare. Insomma, il suo blog mi piace proprio. Il terzo blog di cui vi parlerò oggi s'intitola What we talk about when we talk about books?, gestito da Penny Lane, di cui ho particolarmente apprezzato gli articoli sugli incipit preferiti e i consigli di lettura, che ho trovato molto validi.

Bene, ci tenevo a fare un post più leggero del solito perché sto lavorando per pubblicare un articolo sulle donne e il romanzo per la fine del mese. E' abbastanza impegnativo, per cui mi sembrava sensato alternare un po', soprattutto dopo l'Anima di Ilsie n° 26 che trattava della letteratura sull'Olocausto. Tra l'altro ho ripreso a lavorare ai miei romanzi e la cosa mi sta prendendo parecchio tempo, anche se mi rende straordinariamente felice. Inoltre volevo dirvi che le lettura per il 2016 stanno proseguendo e che vi invito, se siete curiosi, a dare un'occhiata alla pagina Letture e sfide 2016 che trovate in alto nel menù orizzontale per essere sempre aggiornati sui progressi. Man mano sto sistemando l'elenco, aggiungendo i nuovi acquisti per arrivare al tetto di 36 libri, quindi ci sono già delle novità rispetto alla lista che vi avevo mostrato a gennaio. Continuate a farmi sapere che cosa ne pensate!

So che questo post è un po' più corto e conciso rispetto alla media, ma volevo chiacchierare solo un po' con voi, ringraziare tutti i nuovi iscritti che hanno dato una ventata d'aria fresca a questo blog ed invitarvi a consigliarmi tematiche da trattare qui con voi, se avete qualche idea oppure qualche curiosità. Per quanto abbia già le idee chiare sugli argomenti da trattare a febbraio e a marzo, sono aperta a nuove proposte e voglio sentire anche la vostra. Per oggi direi che questo è tutto, ci vediamo presto con il classico del mese, Racconti del terrore di Edgar Allan Poe, e aspetto con ansia i vostri commenti. Un abbraccio a tutti

Ilsie