L'anima di Ilsie n° 29

Devo smettere di comprare libri

Dato che il lupo perde il pelo ma non il vizio, siamo qui oggi per un aggiornamento su uno dei miei vizi principali. Penso che per un po' sarà l'ultimo book haul che vedrete, perché ho davvero tanti libri in casa che aspettano di essere letti e per quest'anno sono più che a posto. Quindi almeno fino a maggio - mese del mio compleanno e quindi mese in cui fioccano libri in regalo - queste saranno le mie ultime entrate.
  • Il primo acquisto che vi mostro oggi è il cofanetto contenente i primi tre episodi di Star rats di Leo Ortolani. Non leggo molti fumetti, sarò sincera. Ne leggevo di più da piccola e mi piacevano anche molto, semplicemente ora compro soprattutto libri, poi magari in futuro diventerò un'acquirente assidua di graphic novel. In ogni caso questo mese ho fatto uno strappo alla regola perché avevo sentito parlare molto bene dei lavori di Ortolani e sono comunque una grandissima appassionata di Star wars. Ho letto solo il primo episodio per ora e mi ha fatto morire dal ridere, non vedo l'ora di continuare con gli altri;
  • Il weekend e Coral Glynn di Peter Cameron: come molti di voi ormai sapranno, questo autore americano è uno dei miei preferiti in assoluto. In particolare il suo Un giorno questo dolore ti sarà utile rientra nella mia Top 3 dei miei libri preferiti. Per alcuni anni ho seguito assiduamente le sue pubblicazioni italiane, a cura di Adelphi, ma poi mi sono persa per strada. Quest'anno ho deciso di rimettermi in pari e di procurarmi tutte le opere tradotte, che non vedo l'ora di leggere. Mi manca ancora solamente Andorra;

  • Ovviamente ho comprato, letto e recensito La storia infinita di Michael Ende, di cui vi consiglio di leggere il post dedicato e sicuramente l'opera stessa: è un libro meraviglioso!
  • American Gods di Neil Gaiman: è un periodo di fissa totale per Gaiman. Dopo essere rimasta molto delusa da Stardust e aver amato follemente Nessun dove e I ragazzi di Anansi, continua il mio viaggio nelle opere di questo genio della letteratura contemporanea inglese. E non potrei esserne più felice;
  • La signora Dalloway di Virginia Woolf: un'altra fissa del periodo, nata dalla lettura di Una stanza tutta per sé e dopo aver tratto le mie conclusioni sulla genialità di questa autrice. Va detto che questo libro è un regalo assai gradito che mi ha fatto la nonna del mio compagno e che con questo gesto mi ha riempito di gioia. Grazie nonna Ella!
Prima di concludere questo book haul, voglio consigliarvi anche questa volta alcuni blog che io ritengo particolarmente meritevoli di essere sfogliati e seguiti: il primo che vi nomino è Cose da lettrici gestito da Paola, di cui adoro particolarmente la rubrica "Incipit" in cui riporta gli inizi di grandi classici della letteratura di tutti i tempi e generi. Mi fa venire voglia di leggere tutto e sempre di più, è un grandissimo stimolo. Inoltre lei è una grandissima lettrice, con un grande bagaglio culturale per cui il confronto con lei è sempre molto stimolante e di grande ricchezza. Il secondo è il blog La biblionauta, in cui potete trovare notevoli letture e altrettanto notevoli recensioni, per cui ci farei un pensiero se fossi in voi. Detto questo, anche per oggi io ho concluso, ci vediamo presto con il classico del mese. Un abbraccio a tutti

Ilsie